The history of photography

La storia della fotografia

La storia della fotografia è lunga e affascinante, e risale all'inizio del XIX secolo. La parola "fotografia" deriva dalle parole greche "foto", che significa luce, e "grafico", che significa disegnare o scrivere. Le prime forme di fotografia sono state create utilizzando una camera oscura, un dispositivo che utilizza un obiettivo per proiettare un'immagine invertita del mondo esterno su uno schermo all'interno di una camera oscura.

La prima fotografia permanente fu realizzata nel 1826 da Joseph Nicéphore Niépce, che utilizzò una camera oscura per catturare l'immagine di una vista dalla sua finestra. La fotografia, chiamata "Vista dalla finestra a Le Gras", è stata creata utilizzando un processo chiamato eliografia, che prevedeva il rivestimento di una lastra di metallo con una sostanza fotosensibile e l'esposizione alla luce. Il processo richiedeva molto tempo e lunghe esposizioni, ma segnò l'inizio dell'arte e della scienza della fotografia.

Nel 1839, Louis Daguerre e William Henry Fox Talbot svilupparono indipendentemente nuovi metodi per creare fotografie. Il processo di dagherrotipo di Daguerre ha utilizzato una lastra d'argento lucidata rivestita di iodio per creare un'immagine altamente dettagliata e unica nel suo genere. Il processo di calotipia di Fox Talbot ha utilizzato un negativo su carta per creare una stampa positiva. Entrambi i processi sono stati ampiamente adottati e migliorati negli anni successivi.

Negli anni '50 dell'Ottocento, Frederick Scott Archer sviluppò il processo a collodio umido su lastra, che consentiva tempi di esposizione più brevi e l'uso di negativi su vetro. Questo processo è stato ampiamente utilizzato per la fotografia di ritratti e paesaggi ed è stato il metodo principale per creare fotografie per i successivi 20 anni.

Alla fine del XIX secolo fu introdotto il processo a lastra a secco, che consentiva tempi di esposizione ancora più brevi e la produzione in serie di fotografie. Ciò ha portato alla nascita della fotografia commerciale e alla creazione delle prime riviste illustrate fotograficamente.

L'invenzione della pellicola in bobina alla fine del 1800 ha aperto la strada allo sviluppo della cinepresa cinematografica, che utilizzava una striscia di pellicola per catturare una serie di immagini fisse. Ciò ha portato alla nascita dell'industria cinematografica e alla creazione dei primi film.

All'inizio del XX secolo, l'invenzione della fotografia a colori ha rivoluzionato il settore. La prima fotografia a colori fu creata nel 1861 da James Clerk Maxwell, ma fu solo negli anni '30 che fu rilasciata la prima pellicola a colori disponibile in commercio.

Nella seconda metà del XX secolo, la fotografia ha conosciuto una rapida evoluzione, con l'introduzione di nuove tecnologie come fotocamere digitali, Photoshop e vari altri software di editing. L'avvento della fotografia digitale ha reso la fotografia più accessibile alle masse e ha aperto nuove possibilità per la manipolazione e il miglioramento delle immagini.

Oggi la fotografia è più popolare che mai, con miliardi di fotografie scattate e condivise ogni giorno. Con il progresso della tecnologia, è diventato più accessibile e più facile scattare e modificare le foto. La fotografia ha fatto molta strada dai suoi albori e continua a evolversi e cambiare con i tempi.

Torniamo al blog

+1000 functions for photoshop

Modify

With over 1000 functions take your editing to the next level with Modify.

See more

FOR LIGHTROOM

AI portrait PRO

A new way of editing your photos with Lightroom, use AI Portrait PRO to edit in an intelligent way, using Artificial Intelligence presets.

See more